logo_mobile
cantine gambardella

Penisola sorrentina Gragnano

Informazioni sulla zona geografica

Fattori storici
Il Gigante nel 1845: "Il vino di Gragnano, per antonomasia dette il nome a tutti i vini del napoletano, sicché bastava dir Gragnano per intendere un vino fragrante, limpido, abboccato, vocabolo che significa dolce e di vitigno, non artificiale. Che il vino di Gragnano si deve grandemente pregiare, perché è di color granato, chiaro, odoroso e te ne puoi bere due bocce senza
tornare a casa ubriaco, che non vi era cantina a Napoli dove non trovasi il Gragnano." Mario Soldati, esperto contemporaneo di vini, così ce ne parla dopo un viaggio sui Lattari, con più obiettivo distacco: "Il Gragnano ha un colore rosso rubino carico, che tira allo scuro; profumo vinoso e campestre; frizzantino, e quando giovane addirittura spumoso di una spuma che calava
subito e subito spariva per sempre; pastoso, denso ma allo stesso tempo scivoloso: di corpo, e con un aroma, un retrogusto gradevolissimo di affumicato della stessa specie di quello del whisky al malto ma infinitamente più volatile. Nonostante il colore, non va bevuto a temperatura ambiente, ma freddo, e freddo di cantina, naturalmente, mai di frigorifero. Sante Lancerio, riferendo delle abitudini del Papa Paolo III Farnese, ricorda come Sua Santità bevesse il vino di Sorrento "volentieri la state ai grandi caldi, massime alla sera per cacciare sete, sicchè è vino da signori"... "un delicato bere". Il Gragnano appartiene a quelli che i francesi chiamano "petits vins", piccoli vini, non ai vini classici da arrosto e da invecchiamento, ma buono anche sui pesci e le verdure,
sebbene rosso."

Fattori naturali
Lo scenario paesaggistico della Penisola Sorrentina è costituito da un ambiente di grande bellezza, a picco sul mare. La Penisola Sorrentina, che va da Castellammare di Stabia a Punta campanella, è formata dai Monti Lattari, lunga vertebra dei Monti Piacentini. La catena montuosa è delimitata a nord-ovest dal golfo di Napoli, a nord dalla pianura del fiume Sarno, ad est dalla vallata metelliana ed a sud dal golfo di Salerno. I Lattari sono posti perpendicolarmente all'Appennino, come incernierati a questa catena nella zona di Cava dei Tirreni, e ne hanno la stessa costituzione chimica, cioè sono sedimenti carbonatici, accumulatisi in milioni di anni. Questi sedimenti che alla vista sono le comuni rocce bianche calcaree, non sono altro che microrganismi e altri piccoli animali marini, che con le loro conchigliette per circa 200 milioni di anni hanno realizzato spessori anche di diversi migliaia di metri, ora sotto la superficie terrestre. Le principali tipologie di suolo (WRB, 1998) riscontrate sui rilievi dei Monti Lattari sono Molli-Vitric Andosols, Pachi-Vitric Andosols,Molli-Eutrisilic Andosols, Vitric Andosols, Lepti-Eutrisilic Andosols; sui rilievi collinari della penisola Sorrentina sono: calcaric Cambisols, Skeletic Cambisols, Lepti-Eutrisilic Andosols,
Molli-Vitric Andosols

Fattori umani
Furono probabilmente i greci a piantare per primi la vite sulle pendici dei Monti Lattari ed ad insegnare le tecniche colturali agli oschi, gli antichi abitanti dei Monti Lattari, terre rese fertili dalle 7 eruzioni vulcaniche. Anche i romani erano grandi estimatori del vino prodotto sui Lattari, allora parte integrante dell'ager Stabianus: nelle numerose ville rustiche ritrovate (circa 50), la coltivazione della vite era la principale attività. Lo testimoniano i numerosi torchi (torcularium) ritrovati, i grandi dolia seminterrati dove era messo a fermentare l'uva pigiata, e le caratteristiche anfore fittili adatte al trasporto via mare. Fino a metà del '900, si svolgeva tra i commercianti napoletani e i massari gragnanesi la "trafica del vino", ovvero l'acquisto del vino novello, portato poi a Napoli nelle botti su grandi carri, i traìni, non prima di aver provveduto ad abbondanti libagioni, pranzi sull'aia e balli al suono di flauti e tammorre. Oggi i vitigni del Gragnano, sempre coltivati in terreni di materiale piroclastico, sono soprattutto l'Aglianico, il Piedirosso (conosciuto come "per e palummo"), l'Olivella (conosciuto anche come sciascinoso). La coltivazione è a spalliera e/o pergola. Ancora oggi il Vino di Gragnano è ritenuto il vino tradizionale dei napoletani poiché legati alla tradizione enogastronomica locale. Oggi assistiamo dopo decenni di oblìo alla riscoperta di questo vino, perché è tra quelli che "permette di esaltare le qualità e potenzialità dell'uva senza stravolgerne i gusti e gli aromi", senza divenire, in altre parole, un vino industriale. L'interesse nuovo degli acquirenti, sta avendo una risposta dagli agricoltori delle colline gragnanesi, che vedono in questo fatto una valida conferma della giustezza del loro impegno a conservare integra nei secoli "la tradizione, la tipicità, la genuinità, la cultura di far vino" senza lasciarsi andare alle mode della standardizzazione della moderna enologia industriale
 

PRIVACY

I dati personali richiesti in fase di inoltro dell’ordine sono raccolti e trattati con modalità anche elettroniche al fine di soddisfare le espresse richieste del Cliente e non verranno in nessun caso e a nessun titolo ceduti a terzi. Informiamo inoltre che potranno venire a conoscenza dei dati personali del Cliente soggetti specificamente incaricati quali dipendenti, consulenti, e terzi fornitori di servizi per attività legate alla esecuzione del contratto. CANTINE GAMBARDELLA garantisce ai propri clienti il rispetto della normativa in materia di trattamento dei dati personali, disciplinata dal codice della privacy di cui al DLGS 196/2003. Inoltre, i dati del Cliente potranno altresì essere trattati per attività strumentali all’evasione degli ordini da soggetti terzi, che agiranno quali autonomi titolari di trattamento: a titolo esemplificativo e non esaustivo, gli istituti di emissione delle carte di credito, le società che svolgono attività a tutela del credito. Per quanto qui non espressamente indicato, tali soggetti dovranno poi fornire specifica informativa sui trattamenti da essi effettuati. Titolare del trattamento dati è CANTINE GAMBARDELLA, Via San Giuseppe  61, Gragnano (NA) 80054.

PRIVACY

I dati personali richiesti in fase di inoltro dell’ordine sono raccolti e trattati con modalità anche elettroniche al fine di soddisfare le espresse richieste del Cliente e non verranno in nessun caso e a nessun titolo ceduti a terzi. Informiamo inoltre che potranno venire a conoscenza dei dati personali del Cliente soggetti specificamente incaricati quali dipendenti, consulenti, e terzi fornitori di servizi per attività legate alla esecuzione del contratto. CANTINE GAMBARDELLA garantisce ai propri clienti il rispetto della normativa in materia di trattamento dei dati personali, disciplinata dal codice della privacy di cui al DLGS 196/2003. Inoltre, i dati del Cliente potranno altresì essere trattati per attività strumentali all’evasione degli ordini da soggetti terzi, che agiranno quali autonomi titolari di trattamento: a titolo esemplificativo e non esaustivo, gli istituti di emissione delle carte di credito, le società che svolgono attività a tutela del credito. Per quanto qui non espressamente indicato, tali soggetti dovranno poi fornire specifica informativa sui trattamenti da essi effettuati. Titolare del trattamento dati è CANTINE GAMBARDELLA, Via San Giuseppe  61, Gragnano (NA) 80054.

PRIVACY

I dati personali richiesti in fase di inoltro dell’ordine sono raccolti e trattati con modalità anche elettroniche al fine di soddisfare le espresse richieste del Cliente e non verranno in nessun caso e a nessun titolo ceduti a terzi. Informiamo inoltre che potranno venire a conoscenza dei dati personali del Cliente soggetti specificamente incaricati quali dipendenti, consulenti, e terzi fornitori di servizi per attività legate alla esecuzione del contratto. CANTINE GAMBARDELLA garantisce ai propri clienti il rispetto della normativa in materia di trattamento dei dati personali, disciplinata dal codice della privacy di cui al DLGS 196/2003. Inoltre, i dati del Cliente potranno altresì essere trattati per attività strumentali all’evasione degli ordini da soggetti terzi, che agiranno quali autonomi titolari di trattamento: a titolo esemplificativo e non esaustivo, gli istituti di emissione delle carte di credito, le società che svolgono attività a tutela del credito. Per quanto qui non espressamente indicato, tali soggetti dovranno poi fornire specifica informativa sui trattamenti da essi effettuati. Titolare del trattamento dati è CANTINE GAMBARDELLA, Via San Giuseppe  61, Gragnano (NA) 80054.